The article emphasizes the right to care and the principle of hierarchy that was applied during the first phase of Covid-19 in Italy. Milestone is the document of the Italian Society of Anesthesia, Analgesia, Intensive Care and Intensive Care which had the aim of guiding medical operators in the field according to a principle of "emergency medicine", and which in fact marginalized people older and more fragile. The SIAARTI document and the scarcity of care are analyzed in the first paragraph in which the object of study is whether a disaster medicine, conceived in this way, can be done correspond to a hierarchical logic of care for which the elderly were not treated according to the first served principle. In the second paragraph, some reflections on the presumed objectivity are presented in maximizing collective life expectancy, highlighting some contradictions that jeopardize the intergenerational solidarity between the different groups of the Italian population. Finally, the conclusions envisage the need for build a sustainable healthcare ecosystem, freeing the medical profession from decisions which are not the only ones responsible but which involve politics and the collective choices of citizens.

In periodi segnati da pandemie sanitarie e crisi economiche profonde, l’incertezza rende ansiosi, influenzando comportamenti singoli, collettivi. Il Covid-19 ha già provocato e comporterà una serie di mutamenti che in Italia toccano diversi aspetti e tra questi sicuramente si annovera il principio della cura, per cui l’uso delle risorse e le politiche sanitarie necessitano di un processo di analisi e approfondimento ad oggi non maturo. L’articolo pone sotto i riflettori un tema lasciato nell’ombra: il diritto alla cura e il principio di gerarchia che è stato applicato durante la pandemia (1). Pietra miliare è il documento della Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva (SIAARTI, 2020) che ha avuto l’obiettivo di orientare gli operatori medici sul campo secondo un principio di “medicina di emergenza”, e che di fatto ha emarginato le persone anziane e più fragili. Il fenomeno di emarginazione, inoltre, si è ripetuto nelle attuali fasi preferiti ad altri portatori d’interesse. Il documento SIAARTI e la scarsità delle cure sono analizzati nel primo paragrafo in cui l’oggetto di studio è se ad una medicina delle catastrofi, così concepita, si può far corrispondere una logica gerarchica di cura per cui gli anziani sono stati anteposti ai più giovani. Nel secondo paragrafo, si presentano alcune riflessioni sulla presunta oggettività nella massimizzazione della speranza di vita collettiva, evidenziando alcune contraddizioni che mettono a repentaglio la solidarietà intergenerazionale tra le diverse fasce della popolazione italiana. Infine nelle conclusioni si prefigura la necessità di costruire un ecosistema sanitario sostenibile, liberando la classe medica da decisioni di cui non sono gli unici responsabili ma che coinvolgono la politica e le scelte collettive dei cittadini.

Provenzano Vincenzo (2021). Covid-19, documento SIAARTI e gerarchie di cura: cambiamenti e comportamenti sanitari in Italia. EYESREG, 11(2), 1-8.

Covid-19, documento SIAARTI e gerarchie di cura: cambiamenti e comportamenti sanitari in Italia

Provenzano Vincenzo
Primo
2021-03

Abstract

In periodi segnati da pandemie sanitarie e crisi economiche profonde, l’incertezza rende ansiosi, influenzando comportamenti singoli, collettivi. Il Covid-19 ha già provocato e comporterà una serie di mutamenti che in Italia toccano diversi aspetti e tra questi sicuramente si annovera il principio della cura, per cui l’uso delle risorse e le politiche sanitarie necessitano di un processo di analisi e approfondimento ad oggi non maturo. L’articolo pone sotto i riflettori un tema lasciato nell’ombra: il diritto alla cura e il principio di gerarchia che è stato applicato durante la pandemia (1). Pietra miliare è il documento della Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva (SIAARTI, 2020) che ha avuto l’obiettivo di orientare gli operatori medici sul campo secondo un principio di “medicina di emergenza”, e che di fatto ha emarginato le persone anziane e più fragili. Il fenomeno di emarginazione, inoltre, si è ripetuto nelle attuali fasi preferiti ad altri portatori d’interesse. Il documento SIAARTI e la scarsità delle cure sono analizzati nel primo paragrafo in cui l’oggetto di studio è se ad una medicina delle catastrofi, così concepita, si può far corrispondere una logica gerarchica di cura per cui gli anziani sono stati anteposti ai più giovani. Nel secondo paragrafo, si presentano alcune riflessioni sulla presunta oggettività nella massimizzazione della speranza di vita collettiva, evidenziando alcune contraddizioni che mettono a repentaglio la solidarietà intergenerazionale tra le diverse fasce della popolazione italiana. Infine nelle conclusioni si prefigura la necessità di costruire un ecosistema sanitario sostenibile, liberando la classe medica da decisioni di cui non sono gli unici responsabili ma che coinvolgono la politica e le scelte collettive dei cittadini.
Settore SECS-P/06 - Economia Applicata
Settore SECS-P/02 Politica Economica
http://www.eyesreg.it/2021/03/
Provenzano Vincenzo (2021). Covid-19, documento SIAARTI e gerarchie di cura: cambiamenti e comportamenti sanitari in Italia. EYESREG, 11(2), 1-8.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
eyesreg.it-Covid-19 documento SIAARTI e gerarchie di cura cambiamenti e comportamenti sanitari in Italia (2).pdf

non disponibili

Descrizione: articolo
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 171.75 kB
Formato Adobe PDF
171.75 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
eyesreg.it-Covid-19 documento SIAARTI e gerarchie di cura cambiamenti e comportamenti sanitari in Italia.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 172.74 kB
Formato Adobe PDF
172.74 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/516816
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact