The principle of due process enshrined in art. 111 of the Constitution, referring to "every process", also finds peaceful application within the tax process. The concrete application of the rules of this principle in tax matters would undoubtedly require a revision of the rules governing litigation, still far from guaranteeing effective equality of the parties in the process. The topic necessarily involves the theme of the tests. In the paper, some brief considerations are made on the critical issues presented by the transmigration within the tax trial of the witness evidence taken in criminal proceedings and the procedural use of some presumptions by the administration.

Il principio del giusto processo sancito dall’art. 111 della Costituzione, riferendosi ad “ogni processo”, trova pacifica applicazione anche all’interno processo tributario. La concreta applicazione delle regole di questo principio in materia fiscale imporrebbe indubbiamente una revisione delle norme che disciplinano il contenzioso, ancora lontane dal garantire un’effettiva parità delle parti nel processo. L’argomento coinvolge necessariamente il tema delle prove. Nello scritto viene svolta qualche breve considerazione sulle criticità che presenta la trasmigrazione all’interno del processo tributario della prova testimoniale assunta in sede penale e l’utilizzo processuale di alcune presunzioni da parte dell’amministrazione.

Gioe', C. (2020). L'ammissibilità della prova testimoniale resa in sede penale e dello strumento presuntivo al vaglio del principio del giusto processo tributario. In M. Garavoglia (a cura di), Scritti in onore di Ivo Caraccioli. Pubblicazione per i 25 anni del Centro di Diritto Penale Tributario. (pp. 611-620). Torino : Giuffrè.

L'ammissibilità della prova testimoniale resa in sede penale e dello strumento presuntivo al vaglio del principio del giusto processo tributario

Gioe', C
2020-01-01

Abstract

Il principio del giusto processo sancito dall’art. 111 della Costituzione, riferendosi ad “ogni processo”, trova pacifica applicazione anche all’interno processo tributario. La concreta applicazione delle regole di questo principio in materia fiscale imporrebbe indubbiamente una revisione delle norme che disciplinano il contenzioso, ancora lontane dal garantire un’effettiva parità delle parti nel processo. L’argomento coinvolge necessariamente il tema delle prove. Nello scritto viene svolta qualche breve considerazione sulle criticità che presenta la trasmigrazione all’interno del processo tributario della prova testimoniale assunta in sede penale e l’utilizzo processuale di alcune presunzioni da parte dell’amministrazione.
2020
Settore IUS/12 - Diritto Tributario
Gioe', C. (2020). L'ammissibilità della prova testimoniale resa in sede penale e dello strumento presuntivo al vaglio del principio del giusto processo tributario. In M. Garavoglia (a cura di), Scritti in onore di Ivo Caraccioli. Pubblicazione per i 25 anni del Centro di Diritto Penale Tributario. (pp. 611-620). Torino : Giuffrè.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto degli Scritti in onore di Ivo Caraccioli 2020.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: Articolo in Volume
Tipologia: Post-print
Dimensione 5.78 MB
Formato Adobe PDF
5.78 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/512043
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact