La mediazione "forzata"