The differentiated regionalism, pursuant to art. 116, paragraph 3, of the Constitution, provides for the possibility of a deep review of the regional system through a legislative process reinforced, requiring the conclusion of a prior agreement between the State and the Region concerned. The article examines the various problems of interpretation relating to the application of this constitutional rule, taking into account the initiatives of certain ordinary statute Regions. Analysing the different legal, political and financial issues of the differentiated regionalism, it is necessary to move from a sectoral approach, based on autonomous and separate agreements with individual Regions, to a general reform of the legal system for incorporating regional proposals, so as to preserve the unity of the Republic and safeguard territorial solidarity.

Il regionalismo differenziato delineato dall’art. 116, co. 3, Cost. prevede la possibilità di una profonda revisione del sistema regionale attraverso un procedimento legislativo rinforzato, che richiede la stipula di una previa intesa tra lo Stato e la Regione interessata. Il contributo esamina i diversi problemi interpretativi che riguardano l’applicazione di questa norma costituzionale, alla luce delle iniziative avviate da alcuni Regioni a statuto ordinario. Dall’analisi delle diverse questioni giuridiche, politiche e finanziarie che sono collegate alla realizzazione del modello del regionalismo differenziato, si evince la necessità di superare un approccio settoriale, basato su autonomi e separati accordi con le singole Regioni, per incardinare le proposte regionali nel contesto di una riforma generale dell’ordinamento, in modo da preservare l’unità della Repubblica e salvaguardare la solidarietà territoriale.

Gullo, N. (2020). Notazioni sul regionalismo differenziato tra aspirazioni autonomistiche e solidarietà economico-sociale. NUOVE AUTONOMIE(3), 817-835.

Notazioni sul regionalismo differenziato tra aspirazioni autonomistiche e solidarietà economico-sociale

Gullo, N.
2020

Abstract

Il regionalismo differenziato delineato dall’art. 116, co. 3, Cost. prevede la possibilità di una profonda revisione del sistema regionale attraverso un procedimento legislativo rinforzato, che richiede la stipula di una previa intesa tra lo Stato e la Regione interessata. Il contributo esamina i diversi problemi interpretativi che riguardano l’applicazione di questa norma costituzionale, alla luce delle iniziative avviate da alcuni Regioni a statuto ordinario. Dall’analisi delle diverse questioni giuridiche, politiche e finanziarie che sono collegate alla realizzazione del modello del regionalismo differenziato, si evince la necessità di superare un approccio settoriale, basato su autonomi e separati accordi con le singole Regioni, per incardinare le proposte regionali nel contesto di una riforma generale dell’ordinamento, in modo da preservare l’unità della Repubblica e salvaguardare la solidarietà territoriale.
Settore IUS/10 - Diritto Amministrativo
Settore IUS/09 - Istituzioni Di Diritto Pubblico
Gullo, N. (2020). Notazioni sul regionalismo differenziato tra aspirazioni autonomistiche e solidarietà economico-sociale. NUOVE AUTONOMIE(3), 817-835.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Gullo N.A. 3.2020-123-141.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 276.95 kB
Formato Adobe PDF
276.95 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/505719
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact