Today perhaps more than yesterday, the frantic search for identity is driving towards the creation "of an absolute otherness that looms like an enemy threatening "(al-T. Labīb 2006: 29). And this demand for identity collective engages in recovery, construction, sometimes in the invention of shared memories, in the construction and re-construction of a hypothetical commonly lived past that is based on events, real or imaginary (and therefore no less "real") considered crucial (Lewis 2000: 27). The turcu niuru, or more simply u turcu, is a figure archetypal mythical-ritual imagery, condensed "of every prejudice anti-Arab and anti-Islamic ”(Said 2001: 35) was and remains, in spite of it of every historical change, of every reconsideration and redefinition of the role of Western culture, white and Christian, a subject "Content and represented by a system of pre-existing categories" (Said 2001: 46) who propose him as a foreigner not only to the community but also and above all to humanity (Fabietti 1994: 173), therefore an enemy, indeed the enemy.

Oggi forse più di ieri, la ricerca affannosa dell’identità sospinge verso la creazione «di un’alterità assoluta che incombe come un nemico minaccioso» (al-T. Labīb 2006: 29). E questa richiesta di identità collettiva si cimenta nel recupero, nella costruzione, talora nell’invenzione di memorie condivise, nella costruzione e ri-costruzione di un ipotetico passato comunemente vissuto che si fonda su eventi, reali o immaginari (e per questo non meno “veri”) considerati cruciali (Lewis 2000: 27). Il turcu niuru, o più semplicemente u turcu, figura archetipica dell’immaginario mitico-rituale, condensato «di ogni pregiudizio antiarabo e anti islamico» (Said 2001: 35) era e resta, a dispetto di ogni mutamento storico, di ogni riconsiderazione e ridefinizione del ruolo della cultura Occidentale, bianca e cristiana, un soggetto «contenuto e rappresentato da un sistema di categorie preesistenti» (Said 2001: 46) che lo propongono come straniero non solo alla comunità ma anche e soprattutto all’umanità (Fabietti 1994: 173), dunque un nemico, anzi il nemico.

Buttitta I (2020). Il diavolo, il turco, il giudeo. Rappresentazioni dell’«altro» nella cultura tradizionale siciliana. In C. Lisòn Tolosana, J. Calatrava, S. Rojo Flores (a cura di), Antropología y orientalismo. Homenaje a José Antonio González Alcantud (pp. 40-59). Granada : Editorial Universidad de Granada.

Il diavolo, il turco, il giudeo. Rappresentazioni dell’«altro» nella cultura tradizionale siciliana

Buttitta I
2020

Abstract

Oggi forse più di ieri, la ricerca affannosa dell’identità sospinge verso la creazione «di un’alterità assoluta che incombe come un nemico minaccioso» (al-T. Labīb 2006: 29). E questa richiesta di identità collettiva si cimenta nel recupero, nella costruzione, talora nell’invenzione di memorie condivise, nella costruzione e ri-costruzione di un ipotetico passato comunemente vissuto che si fonda su eventi, reali o immaginari (e per questo non meno “veri”) considerati cruciali (Lewis 2000: 27). Il turcu niuru, o più semplicemente u turcu, figura archetipica dell’immaginario mitico-rituale, condensato «di ogni pregiudizio antiarabo e anti islamico» (Said 2001: 35) era e resta, a dispetto di ogni mutamento storico, di ogni riconsiderazione e ridefinizione del ruolo della cultura Occidentale, bianca e cristiana, un soggetto «contenuto e rappresentato da un sistema di categorie preesistenti» (Said 2001: 46) che lo propongono come straniero non solo alla comunità ma anche e soprattutto all’umanità (Fabietti 1994: 173), dunque un nemico, anzi il nemico.
Settore M-DEA/01 - Discipline Demoetnoantropologiche
Buttitta I (2020). Il diavolo, il turco, il giudeo. Rappresentazioni dell’«altro» nella cultura tradizionale siciliana. In C. Lisòn Tolosana, J. Calatrava, S. Rojo Flores (a cura di), Antropología y orientalismo. Homenaje a José Antonio González Alcantud (pp. 40-59). Granada : Editorial Universidad de Granada.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CAP IGNAZIO E BUTTITTA.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: saggio principale corredato di copertina e indice
Tipologia: Post-print
Dimensione 691.71 kB
Formato Adobe PDF
691.71 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/498740
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact