The research aims to analyze the ceremonial through the case study of fashion as an instrument of representation of the social status of the members of the Palermitan nobility of the seventeenth century. Fashion has been used over the centuries to represent power as an expression of nobility and its allocation to society. Clothes reveal as much about a society as it is about the structure of the different identities and communities it encompasses (Gaulme and Gaulme, 2016). Clothing, which in some circumstances is closely linked to the rules imposed by the ceremonial, is an indispensable means of following the life of a complex social framework that involved personalities of the titled aristocracy and minor nobility, urban patrician and local oligarchies.

La ricerca si propone di analizzare il cerimoniale attraverso il caso studio della moda in quanto strumento di rappresentazione dello status sociale dei membri della nobiltà palermitana del XVII secolo. La moda è utilizzata nel corso dei secoli per rappresentare il potere in quanto espressione della nobiltà e della sua allocazione in società. Gli abiti rivelano tanto di una società quanto della struttura delle diverse identità e comunità che essa racchiude (Gaulme e Gaulme, 2016). L’abbigliamento, che in talune circostanze risulta strettamente legato alle regole imposte dal cerimoniale, è un mezzo indispensabile per seguire la vita di un complesso quadro sociale che ha coinvolto personaggi dell’aristocrazia titolata e della nobiltà minore, dei patriziati urbani e delle oligarchie locali.

valeria patti (2019). Moda e potere. Gli abiti della nobiltà palermitana come forma di rappresentazione del potere (XVII secolo). In G. García, G.H. Linares, G.M. Perruca (a cura di), De la nobleza y la caballería privilegio, poder y servicio en la articulación de la sociedad moderna ss. XVI-XVII (pp. 57-70). Palermo : New Digital Frontiers.

Moda e potere. Gli abiti della nobiltà palermitana come forma di rappresentazione del potere (XVII secolo)

valeria patti
2019

Abstract

La ricerca si propone di analizzare il cerimoniale attraverso il caso studio della moda in quanto strumento di rappresentazione dello status sociale dei membri della nobiltà palermitana del XVII secolo. La moda è utilizzata nel corso dei secoli per rappresentare il potere in quanto espressione della nobiltà e della sua allocazione in società. Gli abiti rivelano tanto di una società quanto della struttura delle diverse identità e comunità che essa racchiude (Gaulme e Gaulme, 2016). L’abbigliamento, che in talune circostanze risulta strettamente legato alle regole imposte dal cerimoniale, è un mezzo indispensabile per seguire la vita di un complesso quadro sociale che ha coinvolto personaggi dell’aristocrazia titolata e della nobiltà minore, dei patriziati urbani e delle oligarchie locali.
Moda y poder. La vestimenta de la nobleza palermitana como una representación del poder (siglo XVII)
Settore M-STO/02 - Storia Moderna
Settore L-ART/02 - Storia Dell'Arte Moderna
valeria patti (2019). Moda e potere. Gli abiti della nobiltà palermitana come forma di rappresentazione del potere (XVII secolo). In G. García, G.H. Linares, G.M. Perruca (a cura di), De la nobleza y la caballería privilegio, poder y servicio en la articulación de la sociedad moderna ss. XVI-XVII (pp. 57-70). Palermo : New Digital Frontiers.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Moda_e_potere_Gli_abiti_della_nobilta_pa.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: Saggio
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 772.13 kB
Formato Adobe PDF
772.13 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/492528
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact