L'autore approfondisce la decisione delle sezioni unite della Cassazione, secondo le quali l’abuso di autorità cui si riferisce l’art. 609-bis, comma primo, cod. pen. presuppone una posizione di preminenza, anche di fatto e di natura privata, che l’agente strumentalizza per costringere il soggetto passivo a compiere o subire atti sessuali.

Bartolomeo Romano (2021). Le sezioni unite chiariscono ciò che doveva essere chiaro dal 1996: l'autorità della quale si abusa può essere anche quella privata. Ma poi vanno oltre..

Le sezioni unite chiariscono ciò che doveva essere chiaro dal 1996: l'autorità della quale si abusa può essere anche quella privata. Ma poi vanno oltre.

Bartolomeo Romano
2021

Abstract

L'autore approfondisce la decisione delle sezioni unite della Cassazione, secondo le quali l’abuso di autorità cui si riferisce l’art. 609-bis, comma primo, cod. pen. presuppone una posizione di preminenza, anche di fatto e di natura privata, che l’agente strumentalizza per costringere il soggetto passivo a compiere o subire atti sessuali.
Settore IUS/17 - Diritto Penale
Bartolomeo Romano (2021). Le sezioni unite chiariscono ciò che doveva essere chiaro dal 1996: l'autorità della quale si abusa può essere anche quella privata. Ma poi vanno oltre..
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Foro it 1 2021 II Bartolomeo Romano.pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 738.59 kB
Formato Adobe PDF
738.59 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/479765
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact