The thòlos is a construction that can be taken as a beginning of architecture and that defines principles that go beyond history and archeology: it represents an archetype linked to the lithic world, coming from the East and widespread since the Greek Archaic period throughout the Mediterranean. It preserves memories of mythical eras and forms that emerge with continuity in architecture, crosses history and persists in modernity, especially in the places of worship and celebrations. The thòlos space allows us to take up some themes in the contemporary project whose results lead to an architecture that is in contrast to the visual continuity inside-outside and the absence of borders, which prefers volume to the envelope, to lightness and transparency. heaviness and opacity, which enhances the poetic role of natural light.

La thòlos è una costruzione che può essere assunta come un inizio dell’architettura e che definisce principi che stanno oltre la storia e l’archeologia: rappresenta un archetipo legato al mondo litico, proveniente dall’oriente e diffuso sin dall’età greco-arcaica in tutto il Mediterraneo. Custodisce memorie di epoche mitiche e forme che affiorano con continuità nell’architettura, attraversa la storia e persiste nella modernità soprattutto negli spazi di culto e celebrativi. Lo spazio della thòlos consente di riprendere nel progetto contemporaneo alcuni temi i cui esiti conducono ad una architettura che è in antitesi alla continuità visiva interno-esterno e all’assenza di confini, che all’involucro antepone il volume, alla leggerezza e alla trasparenza preferisce la pesantezza e l’opacità, che valorizza il ruolo poetico della luce naturale.

Margagliotta, A., & De Marco, P. (2020). Persistenza della thòlos nell’architettura contemporanea. ABITARE LA TERRA, Anno XIX(53), 36-39.

Persistenza della thòlos nell’architettura contemporanea

Margagliotta, A;De Marco, P
2020

Abstract

La thòlos è una costruzione che può essere assunta come un inizio dell’architettura e che definisce principi che stanno oltre la storia e l’archeologia: rappresenta un archetipo legato al mondo litico, proveniente dall’oriente e diffuso sin dall’età greco-arcaica in tutto il Mediterraneo. Custodisce memorie di epoche mitiche e forme che affiorano con continuità nell’architettura, attraversa la storia e persiste nella modernità soprattutto negli spazi di culto e celebrativi. Lo spazio della thòlos consente di riprendere nel progetto contemporaneo alcuni temi i cui esiti conducono ad una architettura che è in antitesi alla continuità visiva interno-esterno e all’assenza di confini, che all’involucro antepone il volume, alla leggerezza e alla trasparenza preferisce la pesantezza e l’opacità, che valorizza il ruolo poetico della luce naturale.
Settore ICAR/14 - Composizione Architettonica E Urbana
Margagliotta, A., & De Marco, P. (2020). Persistenza della thòlos nell’architettura contemporanea. ABITARE LA TERRA, Anno XIX(53), 36-39.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Estratto Margagliotta De Marco - Abitare laTerra 53_2020.pdf

non disponibili

Descrizione: estratto pdf
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 5.21 MB
Formato Adobe PDF
5.21 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/479583
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact