Dal recinto della preferenza alla trascendenza del desiderio.Una riflessione sulla formazione