Parlare alla pancia. Sulla falsa dicotomia tra emozioni e ragioni