La Lectura Peregrina di Andrea da Isernia e la costruzione editoriale degli apparati al Liber Augustalis