Is Rohmer's cinema a literary cinema? Before becoming a director Maurice Schérer (who has not yet adopted the pseudonym under which he is known by all cinephiles) was a writer. And in the first of the three great cycles in which most of his work is placed - the Moral Tales - he took up and adapted his short stories from many years earlier. The literariness of moral tales is above all linked to a very sustained use of the voiceover. The abandonment of this narrative mode will be the most evident aspect of a progressive detachment from literature: his vocation as a narrator will find a completely different dimension in cinema.

Il cinema di Rohmer è un cinema letterario? Prima di diventare regista Maurice Schérer (che non ha ancora adottato lo pseudonimo sotto il quale è conosciuto da tutti i cinefili) è stato uno scrittore. E nel primo dei tre grandi cicli in cui si colloca la maggior parte della sua opera - i Racconti morali - ha ripreso e adattato le sue novelle di tanti anni prima. La letterarietà dei Racconti morali è soprattutto legata a un uso molto sostenuto della voce fuori campo. L'abbandono di questa modalità narrativa sarà l'aspetto più evidente di un progressivo distacco dalla letteratura: la sua vocazione di narratore troverà nel cinema una dimensione completamente diversa.

Volpe Sandro (2020). La seconda chance. Rohmer e l'arte di raccontare. In A. Canadè, R. De Gaetano (a cura di), Fatamorganaweb 2020 (pp. 284-288). Cosenza : Pellegrini Editore.

La seconda chance. Rohmer e l'arte di raccontare

Volpe Sandro
2020

Abstract

Il cinema di Rohmer è un cinema letterario? Prima di diventare regista Maurice Schérer (che non ha ancora adottato lo pseudonimo sotto il quale è conosciuto da tutti i cinefili) è stato uno scrittore. E nel primo dei tre grandi cicli in cui si colloca la maggior parte della sua opera - i Racconti morali - ha ripreso e adattato le sue novelle di tanti anni prima. La letterarietà dei Racconti morali è soprattutto legata a un uso molto sostenuto della voce fuori campo. L'abbandono di questa modalità narrativa sarà l'aspetto più evidente di un progressivo distacco dalla letteratura: la sua vocazione di narratore troverà nel cinema una dimensione completamente diversa.
Settore L-FIL-LET/14 - Critica Letteraria E Letterature Comparate
Volpe Sandro (2020). La seconda chance. Rohmer e l'arte di raccontare. In A. Canadè, R. De Gaetano (a cura di), Fatamorganaweb 2020 (pp. 284-288). Cosenza : Pellegrini Editore.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La seconda chance.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: articolo in rivista
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 245.49 kB
Formato Adobe PDF
245.49 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/473240
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact