Gli italiani e i luoghi collettivi di svago nella Tunisia francese