Article 1 of Decree Law no. 124/2019 introduces a derogation from tax compensation provided for in art. 8 of the Statute of taxpayers’rights, by changing the discipline of taking over the debt. The previous discipline is accompained by a new rule, to be applied only if the person who takes over the debt of others violates the proibition to offset it withown claims. In some cases, the new rule adds to the guarantees offered by the principal debtor the guarantees offered by the guarantor, obligated jointly and severally to pay the debt. In other cases, the new joint and several liability shall result in the shifting of the tax credit protection from the area of contractual guarantees to the area of legal guarantees.

L’art. 1 del D.L. n. 124/2019 introduce una deroga alla regola generale in tema di compensazione dell’obbligazione tributaria contenuta nell’art. 8, comma 1, dello Statuto dei diritti del contribuente, con significative conseguenze sul complessivo assetto dell’istituto dell’accollo. Al regime precedente si affianca una nuova disciplina, da applicare soltanto nel caso in cui l’accollante violi il divieto di compensare il debito accollato con crediti propri. La nuova norma determina nella disciplina dell’accollo interno un deciso rafforzamento della tutela del credito erariale, aggiungendo alle garanzie offerte dal debitore principale quelle offerte dall’accollante, solidalmente obbligato ex lege al pagamento del debito accollato. Nella disciplina dell’accollo esterno, invece, la nuova responsabilità solidale determina lo spostamento della maggiore tutela già accordata all’Amministrazione finanziaria ope contractus dall’area delle garanzie negoziali a quella delle garanzie legali.

Mazzagreco D. (2020). L'accollo del debito d'imposta e il "nuovo" divieto di compensazione. RASSEGNA TRIBUTARIA, 4(4), 961-984.

L'accollo del debito d'imposta e il "nuovo" divieto di compensazione

Mazzagreco D.
2020

Abstract

L’art. 1 del D.L. n. 124/2019 introduce una deroga alla regola generale in tema di compensazione dell’obbligazione tributaria contenuta nell’art. 8, comma 1, dello Statuto dei diritti del contribuente, con significative conseguenze sul complessivo assetto dell’istituto dell’accollo. Al regime precedente si affianca una nuova disciplina, da applicare soltanto nel caso in cui l’accollante violi il divieto di compensare il debito accollato con crediti propri. La nuova norma determina nella disciplina dell’accollo interno un deciso rafforzamento della tutela del credito erariale, aggiungendo alle garanzie offerte dal debitore principale quelle offerte dall’accollante, solidalmente obbligato ex lege al pagamento del debito accollato. Nella disciplina dell’accollo esterno, invece, la nuova responsabilità solidale determina lo spostamento della maggiore tutela già accordata all’Amministrazione finanziaria ope contractus dall’area delle garanzie negoziali a quella delle garanzie legali.
Settore IUS/12 - Diritto Tributario
Mazzagreco D. (2020). L'accollo del debito d'imposta e il "nuovo" divieto di compensazione. RASSEGNA TRIBUTARIA, 4(4), 961-984.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
L'accollo del debito d'imposta e il nuovo divieto di compensazione.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 250.59 kB
Formato Adobe PDF
250.59 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/453686
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact