La natura della responsabilità medica: il cambio di rotta