La responsabilità contrattuale del medico è generata dalla violazione di un obbligo di protezione, e non dall'inadempimento di una obbligazione avente ad oggetto una prestazione, per cui in essa si pone un problema di compensazione di una lesione e non di attuazione di un diritto. Conseguentemente, il danneggiato, come accade per l'illecito aquiliano, è comunque tenuto a provare anche la sussistenza di una relazione causale tra il danno patito e la condotta del debitore.

Plaia, A. (2020). Il nesso di causalità nella responsabilità contrattuale del medico.

Il nesso di causalità nella responsabilità contrattuale del medico

Plaia, A.
2020

Abstract

La responsabilità contrattuale del medico è generata dalla violazione di un obbligo di protezione, e non dall'inadempimento di una obbligazione avente ad oggetto una prestazione, per cui in essa si pone un problema di compensazione di una lesione e non di attuazione di un diritto. Conseguentemente, il danneggiato, come accade per l'illecito aquiliano, è comunque tenuto a provare anche la sussistenza di una relazione causale tra il danno patito e la condotta del debitore.
Settore IUS/01 - Diritto Privato
Plaia, A. (2020). Il nesso di causalità nella responsabilità contrattuale del medico.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Giur it 2020 1329 1334.pdf

non disponibili

Descrizione: nota a sentenza
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 109.57 kB
Formato Adobe PDF
109.57 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/429597
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact