A building supposedly belonged to the House of Chiaramonte (or Chiaromonte) in Sicily reached us incorporating into a larger building in the Kalsa district, which is of Islamic foundation, in Palermo. The sudden detachment of the plaster and some stone elements from its façades at the beginning of the 80s of the 20th century (and the subsequent removal of the unsafe parts) made it possible to identify the clear traces of a fourteenth-century towered house, characterized by a series of four three-mullioned windows with archivolts made by rings of broken sticks, surmounted by a weft of interwoven bands of two-tone stone elements. The contribution retraces the study activities to identify the architectural cultures that coexist in the current conformation of the building, defining the more proper conservation strategy.

Un palazzo presumibilmente appartenuto al Casato dei Chiaramonte (o Chiaromonte) in Sicilia è stato custodito per alcuni secoli all'interno del volume edificato di un edificio nel quartiere della Kalsa, di fondazione islamica, a Palermo. L’improvviso distacco dell’intonaco e di alcuni elementi lapidei all'inizio degli anni ‘80 del XX secolo (e la conseguente rimozione delle parti pericolanti) permettono di identificare le evidenti tracce della facciata di una casa-torre trecentesca, caratterizzata da una serie di quattro trifore con elementi a sesto acuto ed archivolti a ghiere di bastoncelli spezzati, sovrastata da una trama di archi intrecciati con la bicromia degli elementi lapidei. Il contributo ripercorre le attività di ricerca condotte per identificare le culture architettoniche che convivono nell'attuale conformazione del palazzo, giungendo fino alla definizione della migliore strategia di conservazione.

VENTIMIGLIA, G. (2020). A rediscovered sign of the medieval identity in the ancient town of Palermo: a tower house in the Kalsa and its historical stratifications. EIKONOCITY, Anno V, n. 1, gennaio-giugno 2020(1), 63-82 [10.6092/2499-1422/6332].

A rediscovered sign of the medieval identity in the ancient town of Palermo: a tower house in the Kalsa and its historical stratifications

VENTIMIGLIA, Gaspare
2020

Abstract

Un palazzo presumibilmente appartenuto al Casato dei Chiaramonte (o Chiaromonte) in Sicilia è stato custodito per alcuni secoli all'interno del volume edificato di un edificio nel quartiere della Kalsa, di fondazione islamica, a Palermo. L’improvviso distacco dell’intonaco e di alcuni elementi lapidei all'inizio degli anni ‘80 del XX secolo (e la conseguente rimozione delle parti pericolanti) permettono di identificare le evidenti tracce della facciata di una casa-torre trecentesca, caratterizzata da una serie di quattro trifore con elementi a sesto acuto ed archivolti a ghiere di bastoncelli spezzati, sovrastata da una trama di archi intrecciati con la bicromia degli elementi lapidei. Il contributo ripercorre le attività di ricerca condotte per identificare le culture architettoniche che convivono nell'attuale conformazione del palazzo, giungendo fino alla definizione della migliore strategia di conservazione.
Settore ICAR/19 - Restauro
http://dx.doi.org/10.6092/2499-1422/6332
VENTIMIGLIA, G. (2020). A rediscovered sign of the medieval identity in the ancient town of Palermo: a tower house in the Kalsa and its historical stratifications. EIKONOCITY, Anno V, n. 1, gennaio-giugno 2020(1), 63-82 [10.6092/2499-1422/6332].
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Eikonocity 2020 Ventimiglia.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: Copertine, Comitati, indice, editoriale, articolo completo
Tipologia: Post-print
Dimensione 2.85 MB
Formato Adobe PDF
2.85 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/427953
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact