The study sets out to give a frame of reference of the imports of Attic figured vases in Segesta, analysing artists, shapes and iconography of this production. The fragments of Attic red-figured vases come from the so-called Grotta Vanella deposit at Segesta, which consists of materials dumped from the summit of Mount Barbaro, the North Acropolis. The examination of the ceramic finds showed a good variety of formal typologies and the prevalence of specific functional categories dedicated to the consumption of wine, which is reflected in other ceramic classes. The chronology has been established on the attribution of fragments to workshops or groups of painters and by comparison with finds from archaeological contexts. The iconographic study, limited by the size of the fragments, has registered the presence of specific subjects but few mythological scenes. Segesta has a great number of Attic figured vases compared to other indigenous sites.

Lo studio si propone di fornire un quadro di riferimento delle importazioni di vasi figurati attici a Segesta, analizzando artisti, forme e iconografia di questa produzione. I frammenti di vasi attici a figure rosse provengono dal cosiddetto deposito della Grotta Vanella a Segesta, che consiste di materiali scaricati dalla cima del Monte Barbaro, l'Acropoli del Nord. L'esame dei reperti ceramici ha mostrato una buona varietà di tipologie formali e la prevalenza di specifiche categorie funzionali dedicate al consumo di vino, che si riflette in altre classi ceramiche. La cronologia è stata stabilita sull'attribuzione di frammenti a laboratori o gruppi di pittori e dal confronto con reperti provenienti da contesti archeologici. Lo studio iconografico, limitato dalla dimensione dei frammenti, ha registrato la presenza di soggetti specifici ma poche scene mitologiche. Segesta ha un gran numero di vasi figurati attici rispetto ad altri siti indigeni.

Paola Cipolla (2020). Vasi attici a figure rosse da Segesta: i materiali dello scarico di Grotta Vanella. CRONACHE DI ARCHEOLOGIA, 38, 415-425.

Vasi attici a figure rosse da Segesta: i materiali dello scarico di Grotta Vanella

Paola Cipolla
2020-01-01

Abstract

Lo studio si propone di fornire un quadro di riferimento delle importazioni di vasi figurati attici a Segesta, analizzando artisti, forme e iconografia di questa produzione. I frammenti di vasi attici a figure rosse provengono dal cosiddetto deposito della Grotta Vanella a Segesta, che consiste di materiali scaricati dalla cima del Monte Barbaro, l'Acropoli del Nord. L'esame dei reperti ceramici ha mostrato una buona varietà di tipologie formali e la prevalenza di specifiche categorie funzionali dedicate al consumo di vino, che si riflette in altre classi ceramiche. La cronologia è stata stabilita sull'attribuzione di frammenti a laboratori o gruppi di pittori e dal confronto con reperti provenienti da contesti archeologici. Lo studio iconografico, limitato dalla dimensione dei frammenti, ha registrato la presenza di soggetti specifici ma poche scene mitologiche. Segesta ha un gran numero di vasi figurati attici rispetto ad altri siti indigeni.
Settore L-ANT/07 - Archeologia Classica
Paola Cipolla (2020). Vasi attici a figure rosse da Segesta: i materiali dello scarico di Grotta Vanella. CRONACHE DI ARCHEOLOGIA, 38, 415-425.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CronArch_Cipolla.pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 1.52 MB
Formato Adobe PDF
1.52 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/427698
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact