Una ipotesi di green design per la “valori-naturazione” di Caltabellotta