Fantasmi e trasmigrazioni. Le memorie degli altri in Georges Perec e Richard Mosse