Rendere sensibile, rendere visibile. Le pratiche artistiche tra confini territoriali e disciplinari