The seismic sequence that struck central Italy between 2016 and 2017 triggered intense de- and reterritorialization processes that made the crater a favorable context for the analysis of socio-territorial phenomena. Through the analysis of the transformations of the Amatrician territory post-earthquake, this paper examines the impact of the main emergency and reconstruction measures taken, in order to understand the reterritorialization process that is underway and the implied policies of development. The reflection in this paper is based on the perspective of social geography, drawing on categories derived from the disaster sociology. In addition to providing an outline of the specific framework of emergency management, this paper aims to identify the dominant trends relating to the use of public space by various territorial stakeholders, with particular emphasis on the frictions that have arisen between different spatial practices representing the different perspectives surrounding local development.

La sequenza sismica che ha colpito l’Italia centrale tra 2016 e 2017 ha generato intensi processi di de- e riterritorializzazione che hanno reso il cratere un contesto privilegiato per l’analisi di fenomeni socio-territoriali. Attraverso l’analisi delle trasformazioni del territorio amatriciano nel post-sisma, si prende in esame l’impatto delle principali misure di gestione dell’emergenza e della ricostruzione, per comprendere il processo di riterritorializzazione in corso e le politiche di sviluppo sottintese. La riflessione si svolge nella prospettiva della geografia sociale, applicando alcune categorie della sociologia dei disastri. Delineato il quadro specifico della gestione emergenziale, la riflessione intende far emergere le tendenze dominanti nell’uso dello spazio pubblico da parte dei diversi attori territoriali, sottolineando le frizioni tra diverse pratiche spaziali che sottintendono diverse visioni dello sviluppo territoriale.

Francesca Sabatini (2020). Lo spazio pubblico nel post-sisma 2016-2017: mercificazione turistica e tentativi di riappropriazione dei luoghi nel caso di Amatrice. GEOTEMA, 1(62), 109-118.

Lo spazio pubblico nel post-sisma 2016-2017: mercificazione turistica e tentativi di riappropriazione dei luoghi nel caso di Amatrice

Francesca Sabatini
2020

Abstract

La sequenza sismica che ha colpito l’Italia centrale tra 2016 e 2017 ha generato intensi processi di de- e riterritorializzazione che hanno reso il cratere un contesto privilegiato per l’analisi di fenomeni socio-territoriali. Attraverso l’analisi delle trasformazioni del territorio amatriciano nel post-sisma, si prende in esame l’impatto delle principali misure di gestione dell’emergenza e della ricostruzione, per comprendere il processo di riterritorializzazione in corso e le politiche di sviluppo sottintese. La riflessione si svolge nella prospettiva della geografia sociale, applicando alcune categorie della sociologia dei disastri. Delineato il quadro specifico della gestione emergenziale, la riflessione intende far emergere le tendenze dominanti nell’uso dello spazio pubblico da parte dei diversi attori territoriali, sottolineando le frizioni tra diverse pratiche spaziali che sottintendono diverse visioni dello sviluppo territoriale.
Settore M-GGR/01 - Geografia
Settore M-GGR/02 - Geografia Economico-Politica
Francesca Sabatini (2020). Lo spazio pubblico nel post-sisma 2016-2017: mercificazione turistica e tentativi di riappropriazione dei luoghi nel caso di Amatrice. GEOTEMA, 1(62), 109-118.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
GEOTEMA_62_12_Sabatini.pdf

accesso aperto

Descrizione: articolo in rivista
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 1.35 MB
Formato Adobe PDF
1.35 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/423141
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact