La cultura come semantica della mediazione