The essay recalls the fundamental contribution to the development of comparative law in Italy that the 1979 Turin conference of the Italian Association of Comparative Law (AIDC) gave, mainly through the presentations by Gino Gorla and Rodolfo Sacco. The way was paved for future generations of scholars, so that they could acknowledge that an original method to explore the legal experience in a number of different countries had finally seen the light and a new impetus in terms of the acceptance of the casistic and historical model was traceable. In the course of the article a particular recognition is duly made of the original thought and cultural imprinting of Emerico Amari and his two volumes of 1857 about the so called comparison of different legislations. That was the starting point which, also thanks to the the fundamental and original thinking of such great comparatists as those mentioned before, has made it possible in Italy for many prestigious schools, in this field, to flourish.

Il lavoro prende spunto da un memorabile Convegno svoltosi a Torino nel 1979 durante i lavori dell’Associazione Italiana di Diritto Comparato (AIDC) e dai fondamentali apporti forniti, tra gli altri, da Gino Gorla e Rodolfo Sacco, per ripercorrere la strada che la comparazione giuridica ha compiuto nel corso degli ultimi decenni del secolo scorso per affermare in modo stabile ed incontroverso la peculiarità del proprio metodo scientifico e la sua capacità di portare benefici alla scienza giuridica nel suo complesso. Nel corso della presente ricerca si descrivono le premesse storiche che, a partire dal fondamentale scritto di Emerico Amari del 1857, hanno collocato il diritto comparato come area dello scibile giuridico riconosciuta come indispensabile ai fini di una cultura giuridica moderna e progredita, sempre attenta ai profili storico-casistica (coerentemente anche alla tradizione di common law) immanenti alla disciplina. Ed il fiorire in Italia di Scuole produttive ed accreditate anche internazionalmente ne è testimonianza certa.

Serio (2020). Nuove, condensate riflessioni sull’apporto della comparazione alla scienza giuridica. COMPARAZIONE E DIRITTO CIVILE(1), 1-21.

Nuove, condensate riflessioni sull’apporto della comparazione alla scienza giuridica

Serio
2020

Abstract

Il lavoro prende spunto da un memorabile Convegno svoltosi a Torino nel 1979 durante i lavori dell’Associazione Italiana di Diritto Comparato (AIDC) e dai fondamentali apporti forniti, tra gli altri, da Gino Gorla e Rodolfo Sacco, per ripercorrere la strada che la comparazione giuridica ha compiuto nel corso degli ultimi decenni del secolo scorso per affermare in modo stabile ed incontroverso la peculiarità del proprio metodo scientifico e la sua capacità di portare benefici alla scienza giuridica nel suo complesso. Nel corso della presente ricerca si descrivono le premesse storiche che, a partire dal fondamentale scritto di Emerico Amari del 1857, hanno collocato il diritto comparato come area dello scibile giuridico riconosciuta come indispensabile ai fini di una cultura giuridica moderna e progredita, sempre attenta ai profili storico-casistica (coerentemente anche alla tradizione di common law) immanenti alla disciplina. Ed il fiorire in Italia di Scuole produttive ed accreditate anche internazionalmente ne è testimonianza certa.
Settore IUS/02 - Diritto Privato Comparato
Serio (2020). Nuove, condensate riflessioni sull’apporto della comparazione alla scienza giuridica. COMPARAZIONE E DIRITTO CIVILE(1), 1-21.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
1. M. Serio.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Post-print
Dimensione 341.87 kB
Formato Adobe PDF
341.87 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/421292
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact