La psicologia è la scienza che studia, attraverso un succedersi di teorie dettate dall’esigenza di formulare enunciati con alto grado di generalità, i seguenti ambiti di interesse scientifico: 1. il comportamento, ovvero l’insieme delle reazioni (azioni direttamente osservabili) di un organismo nella sua interazione con l’ambiente; e 2. la mente che, a differenza del comportamento, non è direttamente osservabile, ma rappresenta l’insieme di sensazioni, percezioni, motivazioni, emozioni ed esperienze soggettive che caratterizzano l’individuo (Gray, 1997). In questa disciplina scientifica si rintracciano due grandi radici, la prima è la tradizione filosofica con la quale condivide la dedizione per lo studio dei fenomeni psichici (percezione, memoria, emozione..), ma dalla quale si discosta a causa della consapevolezza di dover distinguere scienza e filosofia nel loro studio, di fondare una nuova scienza determinandone oggetto e metodi e, infine, di dover assegnare uno statuto epistemologico. La seconda radice culturale della psicologia è quella di tipo biologico, delle scienze naturali, dunque dello studio del rapporto tra l’individuo e l’ambiente che lo circonda, nonché la conseguente costruzione della realtà da parte dell’organismo vivente.

Garro M, Genna C. (2020). La psicologia sociale. Ambiti di studio e interconnessioni disciplinari,. In Garro M. (a cura di), Psicologia sociale e interventi educativi. Trasversalità, contesti e relazioni (pp. 13-28). MILANO : FRANCO ANGELI.

La psicologia sociale. Ambiti di studio e interconnessioni disciplinari,

Garro M
;
Genna C.
2020-01-01

Abstract

La psicologia è la scienza che studia, attraverso un succedersi di teorie dettate dall’esigenza di formulare enunciati con alto grado di generalità, i seguenti ambiti di interesse scientifico: 1. il comportamento, ovvero l’insieme delle reazioni (azioni direttamente osservabili) di un organismo nella sua interazione con l’ambiente; e 2. la mente che, a differenza del comportamento, non è direttamente osservabile, ma rappresenta l’insieme di sensazioni, percezioni, motivazioni, emozioni ed esperienze soggettive che caratterizzano l’individuo (Gray, 1997). In questa disciplina scientifica si rintracciano due grandi radici, la prima è la tradizione filosofica con la quale condivide la dedizione per lo studio dei fenomeni psichici (percezione, memoria, emozione..), ma dalla quale si discosta a causa della consapevolezza di dover distinguere scienza e filosofia nel loro studio, di fondare una nuova scienza determinandone oggetto e metodi e, infine, di dover assegnare uno statuto epistemologico. La seconda radice culturale della psicologia è quella di tipo biologico, delle scienze naturali, dunque dello studio del rapporto tra l’individuo e l’ambiente che lo circonda, nonché la conseguente costruzione della realtà da parte dell’organismo vivente.
Settore M-PSI/05 - Psicologia Sociale
Settore M-FIL/06 - Storia Della Filosofia
Garro M, Genna C. (2020). La psicologia sociale. Ambiti di studio e interconnessioni disciplinari,. In Garro M. (a cura di), Psicologia sociale e interventi educativi. Trasversalità, contesti e relazioni (pp. 13-28). MILANO : FRANCO ANGELI.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
1 capitolo-la psicologia sociale.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: capitolo definitivo
Tipologia: Pre-print
Dimensione 343.59 kB
Formato Adobe PDF
343.59 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/420637
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact