Ranke, Burckhardt e il "rinascimento orientale"