The essay deals with the theme of the rivalry between Palermo and Messina for the role of capital city of the Kingdom of Sicily, and proposes a re-reading of the propaganda sources produced by both sides during the seventeenth century, under Philip IV. New interesting elements of reflection emerge on the political role of the viceroy; on the question of the Courts - real centers of power, with strong links to the world of finance and politics - and on the hegemony of the “togated” class; on the characteristics of the function of capital of the kingdom, on the different ways of participating in the Monarchy and of representing oneself

Il saggio sviluppa il tema della rivalità tra Palermo e Messina per il ruolo di capitale del Regno di Sicilia, a partire da una rilettura delle fonti di propaganda prodotte dall’una e dall’altra parte nel corso del Seicento, regnante Filippo IV. Ne emergono nuovi interessanti elementi di riflessione attorno al peso politico del viceré; alla questione dei Tribunali - veri e propri centri di potere, con forti legami con il mondo della finanza e della politica - e all’egemonia del ceto togato; alle caratteristiche proprie della funzione di capitale del regno, alle sue modalità di partecipazione alla Monarchia e di rappresentarsi

Cancila, R. (2020). Palermo e Messina: residenza viceregia e questione dei Tribunali nel dibattito secentesco. In R. Cancila (a cura di), Capitali senza re nella Monarchia spagnola. Identità, relazioni, immagini (secc. XVI-XVIII), 2 voll. (pp. 123-150). Palermo : New Digital Frontiers per conto di Associazione no profit “Mediterranea”.

Palermo e Messina: residenza viceregia e questione dei Tribunali nel dibattito secentesco

Cancila, R
2020

Abstract

Il saggio sviluppa il tema della rivalità tra Palermo e Messina per il ruolo di capitale del Regno di Sicilia, a partire da una rilettura delle fonti di propaganda prodotte dall’una e dall’altra parte nel corso del Seicento, regnante Filippo IV. Ne emergono nuovi interessanti elementi di riflessione attorno al peso politico del viceré; alla questione dei Tribunali - veri e propri centri di potere, con forti legami con il mondo della finanza e della politica - e all’egemonia del ceto togato; alle caratteristiche proprie della funzione di capitale del regno, alle sue modalità di partecipazione alla Monarchia e di rappresentarsi
Palermo and Messina: viceroyal residence and question of the Courts in the seventeenth century debate
Settore M-STO/02 - Storia Moderna
http://www.storiamediterranea.it/portfolio/n-36-capitali-senza-re-nella-monarchia-spagnola-identita-relazioni-immagini-secc-xvi-xviii/
Cancila, R. (2020). Palermo e Messina: residenza viceregia e questione dei Tribunali nel dibattito secentesco. In R. Cancila (a cura di), Capitali senza re nella Monarchia spagnola. Identità, relazioni, immagini (secc. XVI-XVIII), 2 voll. (pp. 123-150). Palermo : New Digital Frontiers per conto di Associazione no profit “Mediterranea”.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Capitali senza re cancila web_extract.pdf

accesso aperto

Descrizione: copertina, colophon, saggio, indice del volume
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 488.19 kB
Formato Adobe PDF
488.19 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/415015
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact