L'interiorità oggettiva e il gioco del tempo