Riccobono’s studies on Roman private law and its evolution fed the fascist myth of ‘romanità’ on which Mussolini founded his culture of consensus. Riccobono thus contributed to building and to strengthening the regime’s ideology by providing a scientific basis for its legal culture. He validated the idea that the law of fascist Italy was directly linked to the tradition of ancient Roman law as contained in Justinian’s Corpus iuris ciuilis, which was not contaminated by elements of Eastern juridical customs and always preserved its Roman character even after being permeated by Christian ethics.

Gli studi di Riccobono sul diritto privato romano e sul suo sviluppo hanno alimentato il mito fascista della 'romanità' sul quale Mussolini fondava la propria cultura del consenso. In tal modo Riccobono ha contribuito alla costruzione e al rafforzamento dell'ideologia del regime fornendo una base scientifica alla sua cultura giuridica. Egli ha corroborato l'idea che il diritto dell'Italia fascista si legava direttamente alla tradizione dell'antico diritto romano così come esso era stato tramandato dalla compilazione giustinianea, un diritto che non era stato contaminato da elementi delle consuetudini giuridiche orientali e che aveva sempre conservato intatta la sua romanità, anche dopo essere stato permeato dall'etica cristiana.

Mario Varvaro (2019). Salvatore Riccobono tra il ‘genio di Roma’ e il fascismo. Parte I. BULLETTINO DELL'ISTITUTO DI DIRITTO ROMANO 'VITTORIO SCIALOJA', 113, 93-114.

Salvatore Riccobono tra il ‘genio di Roma’ e il fascismo. Parte I

Mario Varvaro
2019-01-01

Abstract

Gli studi di Riccobono sul diritto privato romano e sul suo sviluppo hanno alimentato il mito fascista della 'romanità' sul quale Mussolini fondava la propria cultura del consenso. In tal modo Riccobono ha contribuito alla costruzione e al rafforzamento dell'ideologia del regime fornendo una base scientifica alla sua cultura giuridica. Egli ha corroborato l'idea che il diritto dell'Italia fascista si legava direttamente alla tradizione dell'antico diritto romano così come esso era stato tramandato dalla compilazione giustinianea, un diritto che non era stato contaminato da elementi delle consuetudini giuridiche orientali e che aveva sempre conservato intatta la sua romanità, anche dopo essere stato permeato dall'etica cristiana.
Mario Varvaro (2019). Salvatore Riccobono tra il ‘genio di Roma’ e il fascismo. Parte I. BULLETTINO DELL'ISTITUTO DI DIRITTO ROMANO 'VITTORIO SCIALOJA', 113, 93-114.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
VARVARO Salvatore Riccobono, il ‘genio di Roma’ e il fascismo. Parte I (BIDR 113, 2019, 93-114).pdf

Solo gestori archvio

Tipologia: Post-print
Dimensione 542.27 kB
Formato Adobe PDF
542.27 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/399828
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact