La fides e la fraus: i doni del tiranno nel Thyestes di Seneca