Through the examination of edited and unpublished wills of the Sicilian aristocracy, the paper aims to illustrate the different reading keys offered by this source typology that allows to rebuild biographical elements, family relationships, personal, religious, social, and economic aspects. The main characteristics and constants of wills will be highlighted to provide the tools for reading and studying this type of source. The testament, rich source of data, mirror of life and death, an expression of human finitude, offers hope for redemption through bequests pro anima and pro malis ablatis incertis, but, at the same time, becomes for the testator an instrument of self-praise and expression of the awareness of his lineage.

Attraverso l’esame di testamenti editi e inediti dell’aristocrazia siciliana, il saggio si propone di illustrare le diverse chiavi di lettura offerte da questa tipologia di fonte che permette di ricostruire elementi biografici, rapporti familiari, religiosità personale, aspetti economici, sociali e geografici. Verranno messe in luce le principali caratteristiche e le costanti dei testamenti in modo da fornire gli strumenti per la lettura e lo studio di questo tipo di fonte. Ricchissimo di dati, il testamento, specchio del vissuto e della morte, espressione della finitezza umana, offre speranze di redenzione mediante i legati pro anima e i legati pro malis ablatis incertis, ma, al contempo, diviene per il testatore strumento di autoelogio ed espressione della consapevolezza del proprio lignaggio.

Russo MA (2019). Una fonte dalle molteplici valenze e chiavi di lettura: il testamento nel tardo Medioevo siciliano. In G.D. Pagratis (a cura di), Le fonti della Storia dell'Italia preunitaria:casi di studio per la loro analisi e "valorizzazione" (pp. 45-74). Athens : Papazissis Publishers.

Una fonte dalle molteplici valenze e chiavi di lettura: il testamento nel tardo Medioevo siciliano

Russo MA
2019-01-01

Abstract

Attraverso l’esame di testamenti editi e inediti dell’aristocrazia siciliana, il saggio si propone di illustrare le diverse chiavi di lettura offerte da questa tipologia di fonte che permette di ricostruire elementi biografici, rapporti familiari, religiosità personale, aspetti economici, sociali e geografici. Verranno messe in luce le principali caratteristiche e le costanti dei testamenti in modo da fornire gli strumenti per la lettura e lo studio di questo tipo di fonte. Ricchissimo di dati, il testamento, specchio del vissuto e della morte, espressione della finitezza umana, offre speranze di redenzione mediante i legati pro anima e i legati pro malis ablatis incertis, ma, al contempo, diviene per il testatore strumento di autoelogio ed espressione della consapevolezza del proprio lignaggio.
Settore M-STO/01 - Storia Medievale
Settore M-STO/09 - Paleografia
Russo MA (2019). Una fonte dalle molteplici valenze e chiavi di lettura: il testamento nel tardo Medioevo siciliano. In G.D. Pagratis (a cura di), Le fonti della Storia dell'Italia preunitaria:casi di studio per la loro analisi e "valorizzazione" (pp. 45-74). Athens : Papazissis Publishers.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2.Russo.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: saggio in volume
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 1.88 MB
Formato Adobe PDF
1.88 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/395823
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact