The themes of cultural continuity and ‘survival’ of ritual symbolism have been at the centre of debate in the anthropological and historical religious fields. They became topical again in relation to the issue of the patrimonialization of ‘traditional’ religious festivals such as Saint Joseph and Holy Week, festivals whose ritual symbolism (sacred banquet, procession, evergreen branches, ritual breads, songs and dances) shows an evident pre-Christian and agrarian root. A number of questions emerge about both the usefulness of historical sources (archaeological and documentary) with regard to the understanding of contemporary ritual reality, and about the issue of the chronological continuity of practices and beliefs; these deserve to be reconsidered on the basis of renewed research and observations, considering the dissolution of what has been defined as ‘rural civilization’ and the renewed interests towards immaterial patrimony by communities searching for their identity matrices. We can and must go back to asking ourselves: can material and immaterial tokens of the past, even the remotest ones, help us understand what we observe in current festive contexts?

I temi della continuità culturale e della "sopravvivenza" del simbolismo rituale sono stati al centro dibattito in campo religioso antropologico e storico. Sono diventati di nuovo di attualità in relazione alla la patrimonializzazione di feste religiose "tradizionali" come San Giuseppe e la Settimana Santa, festival il cui simbolismo rituale (banchetto sacro, processione, rami sempreverdi, pane rituale, canti e danze) mostra un'evidente radice pre-cristiana e agraria. Una serie di domande emergono sia sul l'utilità delle fonti storiche (archeologiche e documentarie) per quanto riguarda la comprensione delle realtà rituale temporanea, e sulla questione della continuità cronologica delle pratiche e delle credenze; Questi meritano di essere riconsiderate sulla base di nuove ricerche e osservazioni, considerando lo scioglimento di quella che è stata definita "civiltà rurale" e dei rinnovati interessi verso il patrimonio immateriale comunità alla ricerca delle loro matrici di identità. Possiamo e dobbiamo tornare a chiederci: può i token deterreni e immateriali del passato, anche i più remoti, ci aiutano a capire ciò che osserviamo contesti festivi in corso?

Buttitta I (2020). The Past ‘Interpreter’. Historical Stratifications in the Ritual Symbolism of Saint Joseph Festivals and Holy Week in Sicily. DISTANT WORLDS JOURNAL, 4, 40-62 [10.11588/dwj.2020.4.70449].

The Past ‘Interpreter’. Historical Stratifications in the Ritual Symbolism of Saint Joseph Festivals and Holy Week in Sicily

Buttitta I
2020-01-01

Abstract

I temi della continuità culturale e della "sopravvivenza" del simbolismo rituale sono stati al centro dibattito in campo religioso antropologico e storico. Sono diventati di nuovo di attualità in relazione alla la patrimonializzazione di feste religiose "tradizionali" come San Giuseppe e la Settimana Santa, festival il cui simbolismo rituale (banchetto sacro, processione, rami sempreverdi, pane rituale, canti e danze) mostra un'evidente radice pre-cristiana e agraria. Una serie di domande emergono sia sul l'utilità delle fonti storiche (archeologiche e documentarie) per quanto riguarda la comprensione delle realtà rituale temporanea, e sulla questione della continuità cronologica delle pratiche e delle credenze; Questi meritano di essere riconsiderate sulla base di nuove ricerche e osservazioni, considerando lo scioglimento di quella che è stata definita "civiltà rurale" e dei rinnovati interessi verso il patrimonio immateriale comunità alla ricerca delle loro matrici di identità. Possiamo e dobbiamo tornare a chiederci: può i token deterreni e immateriali del passato, anche i più remoti, ci aiutano a capire ciò che osserviamo contesti festivi in corso?
Settore M-DEA/01 - Discipline Demoetnoantropologiche
https://journals.ub.uni-heidelberg.de/index.php/dwj/article/view/70449/63801
Buttitta I (2020). The Past ‘Interpreter’. Historical Stratifications in the Ritual Symbolism of Saint Joseph Festivals and Holy Week in Sicily. DISTANT WORLDS JOURNAL, 4, 40-62 [10.11588/dwj.2020.4.70449].
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
70449-Article Text-196708-1-10-20200131.pdf

accesso aperto

Descrizione: articolo in rivista
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 782.22 kB
Formato Adobe PDF
782.22 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/394780
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact