School is the natural place for the development of knowledge but knowledge, thinking and learning are essentially impregnated with affectivity, which is a psychological function that regulates the healthy development of personality, the feeling of authenticity and the individual critical thinking. School is also an institution made of group-set where everything takes place in a group format and the class may be considered as a special group. For those reasons, the development of emotional awareness and of inclusive classroom is central elements of learning. This study aimed to investigate the influence of emotional awareness and the quality of class inclusion on school learning, to promote both emotional awareness and class inclusion through some group activities. It is a five years cross-sectional and longitudinal study design. The participants were 920 children (40 classes) aged between 6 and 12. In 8 classes there were group activities to improve emotional awareness and inclusion in classroom. Pictures of Facial Affect (Ekman, 1972), "Tecnica delle storie disegnate" (Trom-bini, 1994), "Disegno della classe" (Quaglia, Saglione, 1990), Coloured Progressive Matrices di J.C. Raven (CPM, 1981, tr. it. 1996) were administered at baseline and at retest both to the experimental groups and to the control groups. Results have shown that participating in group activities on affective development im-proves emotional awareness and the level of class inclusion; emotional awareness, problem solving skills, level of inclusion in class and female gender have influence on writing and speaking Italian. In conclusion, it emerges that these group activities improved psychological, emotional and cognitive development.

La scuola è primariamente il luogo della conoscenza ma la dimensione del conoscere, del pensare e dell'apprendere è radicalmente impregnata dall'affettività, da quella funzione psichica cioè, che regola lo sviluppo sano della personalità, del senso dell'autenticità e della capacità critica del pensiero. La scuola è inoltre un'istituzione a matrice gruppale, dove tutto ciò che accade e si svolge avviene in gruppo e la classe è un gruppo speciale. Da questo vertice di osservazione, deriva pertanto che lo sviluppo sinergico della consapevolezza emotiva e della qualità dell'integrazione in classe siano elementi cardine dell'apprendimento. Da queste premesse nasce questo progetto di ricerca/azione che ha avuto come obiettivo valutare il contributo della consapevolezza emotiva e della qualità dell'integrazione in classe sull'apprendimento scolastico e sollecitare tramite attività laboratoriali in classe sia la con-sapevolezza emotiva sia la qualità dell'integrazione. Si tratta di un disegno di ricerca longitudinale e trasversale della durata di 5 anni che ha visto coinvolti 40 classi, per un totale di 920 ragazzi tra i sei e i dodici anni, 540 femmine. In 8 classi sono stati condotti laboratori curriculari annuali a sostegno della consapevolezza emotiva e dell'integrazione in classe. Gli strumenti utilizzati al baseline e al retest (dopo aver svolto i laboratori, nelle classi oggetto dell'intervento, e allo stesso tempo nelle classi che non hanno svolto i laboratori) per valutare le dimensioni oggetto della ricerca sono stati: il Test di riconoscimento delle emozioni (Ekman, 1972), Tecnica delle storie disegnate (Trombini, 1994), Disegno della classe (Quaglia e Saglione, 1990), Coloured Progressive Matrices di J.C. Raven (CPM, 1981, tr. it. 1996). Dai nostri risultati è emerso che partecipare ai laboratori di sensibilizzazione all'affettività incrementa la consapevolezza emotiva e il livello di integrazione in classe; che sulla prestazione in italiano influiscono la capacità di problem solving, consapevolezza emotiva, livello di integrazione e il genere femminile. In conclusione, emerge che il dispositivo di ricerca/azione ha funzionato come un contenitore sociale che ha promosso il funzionamento psichico, suggerendo creatività, pensiero, radicamento nella propria vita emozionale e affettiva.

Sabina La Grutta, Maria Stella Epifanio, Giuseppina Carini, Daniela Matranga, Daniela Cecchini, Rosa Lo Baido (2018). Lo sviluppo della conoscenza a scuola: attraversare con il gruppo le esperienze emotive. PSICOLOGIA DI COMUNITÀ(2), 90-101 [10.3280/PSC2018-002008].

Lo sviluppo della conoscenza a scuola: attraversare con il gruppo le esperienze emotive

Sabina La Grutta;Maria Stella Epifanio;Rosa Lo Baido
2018-01-01

Abstract

La scuola è primariamente il luogo della conoscenza ma la dimensione del conoscere, del pensare e dell'apprendere è radicalmente impregnata dall'affettività, da quella funzione psichica cioè, che regola lo sviluppo sano della personalità, del senso dell'autenticità e della capacità critica del pensiero. La scuola è inoltre un'istituzione a matrice gruppale, dove tutto ciò che accade e si svolge avviene in gruppo e la classe è un gruppo speciale. Da questo vertice di osservazione, deriva pertanto che lo sviluppo sinergico della consapevolezza emotiva e della qualità dell'integrazione in classe siano elementi cardine dell'apprendimento. Da queste premesse nasce questo progetto di ricerca/azione che ha avuto come obiettivo valutare il contributo della consapevolezza emotiva e della qualità dell'integrazione in classe sull'apprendimento scolastico e sollecitare tramite attività laboratoriali in classe sia la con-sapevolezza emotiva sia la qualità dell'integrazione. Si tratta di un disegno di ricerca longitudinale e trasversale della durata di 5 anni che ha visto coinvolti 40 classi, per un totale di 920 ragazzi tra i sei e i dodici anni, 540 femmine. In 8 classi sono stati condotti laboratori curriculari annuali a sostegno della consapevolezza emotiva e dell'integrazione in classe. Gli strumenti utilizzati al baseline e al retest (dopo aver svolto i laboratori, nelle classi oggetto dell'intervento, e allo stesso tempo nelle classi che non hanno svolto i laboratori) per valutare le dimensioni oggetto della ricerca sono stati: il Test di riconoscimento delle emozioni (Ekman, 1972), Tecnica delle storie disegnate (Trombini, 1994), Disegno della classe (Quaglia e Saglione, 1990), Coloured Progressive Matrices di J.C. Raven (CPM, 1981, tr. it. 1996). Dai nostri risultati è emerso che partecipare ai laboratori di sensibilizzazione all'affettività incrementa la consapevolezza emotiva e il livello di integrazione in classe; che sulla prestazione in italiano influiscono la capacità di problem solving, consapevolezza emotiva, livello di integrazione e il genere femminile. In conclusione, emerge che il dispositivo di ricerca/azione ha funzionato come un contenitore sociale che ha promosso il funzionamento psichico, suggerendo creatività, pensiero, radicamento nella propria vita emozionale e affettiva.
Settore M-PSI/07 - Psicologia Dinamica
Sabina La Grutta, Maria Stella Epifanio, Giuseppina Carini, Daniela Matranga, Daniela Cecchini, Rosa Lo Baido (2018). Lo sviluppo della conoscenza a scuola: attraversare con il gruppo le esperienze emotive. PSICOLOGIA DI COMUNITÀ(2), 90-101 [10.3280/PSC2018-002008].
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
26. LA GRUTTA - PUBBLICAZIONE N. 1.pdf

Solo gestori archvio

Dimensione 511.29 kB
Formato Adobe PDF
511.29 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/388364
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact