In questo saggio invece si cercherà di raccontare la storia dal punto di vista dei protagonisti dell’epoca . Si spiegherà che la Sicilia aveva vissuto una lunga fase di opposizione armata a Napoli durante la quale aveva costruito, nell’immaginario collettivo europeo, l’idea di isola rivoluzionaria. E questa immagine era figlia dell’opera dei suoi intellettuali, come Michele Amari, che furono sempre all’opposizione, prima come indipendentisti, poi come nazionalisti siciliani e infine come piemontesi e italiani. Non solo gli intellettuali erano quasi tutti antiborbonici, ma anche gran parte dell’aristocrazia, del clero e del ceto dei banchieri e commercianti. Alla fine si cercherà di tracciare un profilo dei Mille e dei picciotti che li seguirono, spiegando che erano quasi tutti giovani borghesi, studenti, commercianti, possidenti e artigiani. Concludendo con un’inversione della retorica dei apoti: non sono i piemontesi che hanno occupato la Sicilia, bensì il contrario, furono i siciliani a conquistare il Piemonte e l’Italia.

Blando Antonino (2019). La famosa invasione dei Piemontesi in Sicilia. MERIDIANA, 30(95), 63-88.

La famosa invasione dei Piemontesi in Sicilia

Blando Antonino
2019-01-01

Abstract

In questo saggio invece si cercherà di raccontare la storia dal punto di vista dei protagonisti dell’epoca . Si spiegherà che la Sicilia aveva vissuto una lunga fase di opposizione armata a Napoli durante la quale aveva costruito, nell’immaginario collettivo europeo, l’idea di isola rivoluzionaria. E questa immagine era figlia dell’opera dei suoi intellettuali, come Michele Amari, che furono sempre all’opposizione, prima come indipendentisti, poi come nazionalisti siciliani e infine come piemontesi e italiani. Non solo gli intellettuali erano quasi tutti antiborbonici, ma anche gran parte dell’aristocrazia, del clero e del ceto dei banchieri e commercianti. Alla fine si cercherà di tracciare un profilo dei Mille e dei picciotti che li seguirono, spiegando che erano quasi tutti giovani borghesi, studenti, commercianti, possidenti e artigiani. Concludendo con un’inversione della retorica dei apoti: non sono i piemontesi che hanno occupato la Sicilia, bensì il contrario, furono i siciliani a conquistare il Piemonte e l’Italia.
Settore M-STO/04 - Storia Contemporanea
Blando Antonino (2019). La famosa invasione dei Piemontesi in Sicilia. MERIDIANA, 30(95), 63-88.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
MERIDIANA 95 BORBONISMO - Blando.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: saggio su rivista scientifica
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 9.39 MB
Formato Adobe PDF
9.39 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/388244
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact