The recovery of the Tifeo power station in Augusta, designed by Giuseppe Samonà at the end of the 1950s, today can be a significant step in the redevelopment process of the entire area of the Augusta bay, placing itself as a punctual activator of possible processes of bigger dimension. Facing the cultural need to report the serious risks for the survival of this important architectural complex, the research experience conducted in the framework of the Doctorate in Architectural Design on the general theme of the restoration of the architecture of the 'Modern', has allowed to clearly outline the main theoretical and disciplinary questions within which it is possible to define a precise methodology that, taking into account the specific case, places it within a wider and scientifically founded disciplinary reflection.

Il recupero della centrale termoelettrica Tifeo di Augusta, progettata da Giuseppe Samonà alla fine degli anni ‘50, oggi può costituire un significativo tassello nel percorso di riqualificazione dell’intera area della baia di Augusta, ponendosi come attivatore puntuale di possibili processi di ben più ampia dimensione. Ponendosi di fronte all’esigenza culturale di segnalare i gravi rischi per la sopravvivenza di questo importante complesso architettonico, l’esperienza di ricerca condotta nell’ambito del Dottorato in Progettazione Architettonica sul tema generale del restauro dell’architettura del ‘Moderno’, ha consentito di perimetrare con chiarezza le principali questioni teoriche e disciplinari entro cui è possibile definire una ben precisa metodologia che, tenendo conto del caso specifico, lo inquadri all’interno di una riflessione disciplinare più ampia e scientificamente fondata.

Palazzotto, E. (2019). La centrale Tifeo di Augusta: natura dialettica e progetti per un recupero possibile. TERRITORIO, 89, 54-61.

La centrale Tifeo di Augusta: natura dialettica e progetti per un recupero possibile

Palazzotto, Emanuele
2019-01-01

Abstract

Il recupero della centrale termoelettrica Tifeo di Augusta, progettata da Giuseppe Samonà alla fine degli anni ‘50, oggi può costituire un significativo tassello nel percorso di riqualificazione dell’intera area della baia di Augusta, ponendosi come attivatore puntuale di possibili processi di ben più ampia dimensione. Ponendosi di fronte all’esigenza culturale di segnalare i gravi rischi per la sopravvivenza di questo importante complesso architettonico, l’esperienza di ricerca condotta nell’ambito del Dottorato in Progettazione Architettonica sul tema generale del restauro dell’architettura del ‘Moderno’, ha consentito di perimetrare con chiarezza le principali questioni teoriche e disciplinari entro cui è possibile definire una ben precisa metodologia che, tenendo conto del caso specifico, lo inquadri all’interno di una riflessione disciplinare più ampia e scientificamente fondata.
Settore ICAR/14 - Composizione Architettonica E Urbana
Palazzotto, E. (2019). La centrale Tifeo di Augusta: natura dialettica e progetti per un recupero possibile. TERRITORIO, 89, 54-61.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Articolo Tifeo_Completo.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: Articolo Principale
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 2.17 MB
Formato Adobe PDF
2.17 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/387954
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact