L'«Antapodosis» di Liutprando di Cremona. A proposito di una recente edizione