L'istituzione dei liberi Consorzi di Comuni e delle città metropolitane ha impegnato l'Assemblea regionale nella precedente legislatura, senza che sia stata prodotta una disciplina organica, in grado di dare attuazione all'art. 15 dello Statuto tenendo conto anche dei vincoli alla potestà legislativa esclusiva della Regione. Di qui le pronunce della Corte costituzionale. Il saggio esamina la relativa problematica.

Spataro, O. (2018). L'istituzione dei Liberi consorzi di Comuni e delle Città metropolitane in Sicilia, ovvero della specialità vagheggiata. FEDERALISMI.IT(12), 1-25.

L'istituzione dei Liberi consorzi di Comuni e delle Città metropolitane in Sicilia, ovvero della specialità vagheggiata

Spataro, O
2018-01-01

Abstract

L'istituzione dei liberi Consorzi di Comuni e delle città metropolitane ha impegnato l'Assemblea regionale nella precedente legislatura, senza che sia stata prodotta una disciplina organica, in grado di dare attuazione all'art. 15 dello Statuto tenendo conto anche dei vincoli alla potestà legislativa esclusiva della Regione. Di qui le pronunce della Corte costituzionale. Il saggio esamina la relativa problematica.
Settore IUS/08 - Diritto Costituzionale
Spataro, O. (2018). L'istituzione dei Liberi consorzi di Comuni e delle Città metropolitane in Sicilia, ovvero della specialità vagheggiata. FEDERALISMI.IT(12), 1-25.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Liberi consorzi e città metropolitane in Sicilia.pdf

Solo gestori archvio

Dimensione 381.32 kB
Formato Adobe PDF
381.32 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/373485
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact