This chapter discusses the internal divisions within the Ladin group. After pointing out the special position of Ampezzano (which belongs - from a purely internal linguistic point of view - to the Cadore varieties), I show that the rest of the Ladin area is crossed by three different lines: an older one, running from North to South and dividing Fassa and Gardena from Badia and Fodom. The second and more recent one goes from West to East and groups together Northern Ladin (Gardena and Badia) vs. Southern Ladin. Finally, the third line is circular and puts together the central vs. the peripheral varieties. The second part of the chapter discusses the phonological, morphological, syntactical and lexical properties that are peculiar to each valley, as well as the properties of one or the other subgroup (which may consist of the variety spoken just in one village or in a section of the valley). The chapter concludes with a short discussion of the recent dialectometric approach to the internal classification of Ladin.

In questo capitolo si illustrano le suddivisioni interne al gruppo ladino. Dopo aver sottolineato la posizione particolare dell’ampezzano (appartenente linguisticamente al gruppo cadorino), si mostra che le restanti varietà sono separate da tre diverse linee di demarcazione che si sovrappongono: una linea di origine altomedievale che corre da nord a sud, dividendo Fassa e Gardena da Badia e Fodom; una da ovest a est, più recente, che isola il ladino settentrionale (valli di Gardena e Badia) dal ladino meridionale; e infine una linea circolare che separa le varietà centrali da quelle periferiche.Nella seconda parte del capitolo sono discusse le differenze fonologiche, morfologiche, sintattiche e lessicali che caratterizzano ogni varietà di valle e anche le parlate locali (di singoli paesi o sezioni vallive), quando queste si distinguono dalle altre varietà locali. Il capitolo si chiude con un riferimento all’applicazione del metodo dialettometrico alla classificazione interna del ladino.

Casalicchio, J. (2020). Il ladino e i suoi idiomi. In P. Videsott, R. Videsott, J. Casalicchio (a cura di), Manuale di linguistica ladina. Berlin : De Gruyter.

Il ladino e i suoi idiomi

Casalicchio, Jan
2020-01-01

Abstract

In questo capitolo si illustrano le suddivisioni interne al gruppo ladino. Dopo aver sottolineato la posizione particolare dell’ampezzano (appartenente linguisticamente al gruppo cadorino), si mostra che le restanti varietà sono separate da tre diverse linee di demarcazione che si sovrappongono: una linea di origine altomedievale che corre da nord a sud, dividendo Fassa e Gardena da Badia e Fodom; una da ovest a est, più recente, che isola il ladino settentrionale (valli di Gardena e Badia) dal ladino meridionale; e infine una linea circolare che separa le varietà centrali da quelle periferiche.Nella seconda parte del capitolo sono discusse le differenze fonologiche, morfologiche, sintattiche e lessicali che caratterizzano ogni varietà di valle e anche le parlate locali (di singoli paesi o sezioni vallive), quando queste si distinguono dalle altre varietà locali. Il capitolo si chiude con un riferimento all’applicazione del metodo dialettometrico alla classificazione interna del ladino.
Settore L-LIN/01 - Glottologia E Linguistica
Settore L-FIL-LET/09 - Filologia E Linguistica Romanza
https://www.degruyter.com/view/product/480797
Casalicchio, J. (2020). Il ladino e i suoi idiomi. In P. Videsott, R. Videsott, J. Casalicchio (a cura di), Manuale di linguistica ladina. Berlin : De Gruyter.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Casalicchio (in stampa). Il ladino e i suoi idiomi.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo completo, soggetto a copyright
Tipologia: Pre-print
Dimensione 720.07 kB
Formato Adobe PDF
720.07 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/371565
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact