Applicazioni digitali in archeologia: il restauro virtuale