La duplicità di informazione come condizione della percezione pittorica