Orario di lavoro e periodo di riposo: un (potenziale) ripensamento della Corte di Giustizia