The essay investigates the extraordinary fortified architecture, commissioned of the Knights of St. John of Jerusalem, of the Palace of Grand Master of Rhodes (Greece), presenting the various restorations that took place over the years, from 1912 to 1940, when Rhodes and the nearby Aegean Islands were an Italian possession. The knowledge of the restauration work carried aut in the building, their designers (for example Giulio Jacopi, Pietro Lojacono and Vittorio Mesturino) and the cultural principles that inspired them, today remain useful to better address the necessary restoration interventions and the continuous maintenance, and for proper conservations and use. Certainly a greater knowledge of the Gran Master Palace, also through modern systems, will therefore the understanding of the architecture, declared, since 1988, together the town of Rhodes Word Heritage Site, Greece and Italy effect of the communions of values, which must remain the main feature of our Europe

All’epoca dell’occupazione italiana, dal 1912, dell’isola di Rodi in Grecia, il palazzo del Gran Maestro nella città di Rodi versava, in generale, in stato di rudere. L’edificio, un tempo luogo forte della città, era stato costruito nell’Antichità, rimaneggiato in epoca bizantina, e rifondato, agli inizi del sec. XIV, dai Cavalieri di San Giovanni o di Rodi, che lo completarono, quale residenza del loro Gran Maestro, già alla fine dello stesso secolo. Il saggio intende indagare questa straordinaria architettura fortificata, ma soprattutto desidera conoscere i vari restauri succedutisi nel corso degli anni, dal 1912 al 1940, quando Rodi e le Isole italiane dell’Egeo diventarono possedimento del nostro Paese. La conoscenza degli interventi di restauro, i loro progettisti (ad esempio Pietro Lojacono, Giulio Jacopi e Vittorio Mesturino) e i principi culturali che li ispirarono, rimane utile per meglio oggi indirizzare le operazioni di manutenzione continua e dunque per la sua corretta conservazione e fruizione. Certamente una maggiore conoscenza del Palazzo del Gran Maestro, attraverso anche i moderni sistemi, potrà aumentarne la sua comprensione e dunque la valorizzazione di questa architettura, patrimonio culturale dell’Unesco, dal 1988, e della Grecia, ma anche italiano, frutto della comunione dei valori, che deve restare caratteristica principale della nostra Europa.

Scaduto Rosario (2018). Il palazzo del Gran Maestro di Rodi (Grecia): fra restauro, ricostruzione e valorizzazione. In S.R. Marrotta Anna (a cura di), 8_Defensive Architecture of the Mediterranean (pp. 869-875).

Il palazzo del Gran Maestro di Rodi (Grecia): fra restauro, ricostruzione e valorizzazione

Scaduto Rosario
2018

Abstract

All’epoca dell’occupazione italiana, dal 1912, dell’isola di Rodi in Grecia, il palazzo del Gran Maestro nella città di Rodi versava, in generale, in stato di rudere. L’edificio, un tempo luogo forte della città, era stato costruito nell’Antichità, rimaneggiato in epoca bizantina, e rifondato, agli inizi del sec. XIV, dai Cavalieri di San Giovanni o di Rodi, che lo completarono, quale residenza del loro Gran Maestro, già alla fine dello stesso secolo. Il saggio intende indagare questa straordinaria architettura fortificata, ma soprattutto desidera conoscere i vari restauri succedutisi nel corso degli anni, dal 1912 al 1940, quando Rodi e le Isole italiane dell’Egeo diventarono possedimento del nostro Paese. La conoscenza degli interventi di restauro, i loro progettisti (ad esempio Pietro Lojacono, Giulio Jacopi e Vittorio Mesturino) e i principi culturali che li ispirarono, rimane utile per meglio oggi indirizzare le operazioni di manutenzione continua e dunque per la sua corretta conservazione e fruizione. Certamente una maggiore conoscenza del Palazzo del Gran Maestro, attraverso anche i moderni sistemi, potrà aumentarne la sua comprensione e dunque la valorizzazione di questa architettura, patrimonio culturale dell’Unesco, dal 1988, e della Grecia, ma anche italiano, frutto della comunione dei valori, che deve restare caratteristica principale della nostra Europa.
Settore ICAR/19 - Restauro
Scaduto Rosario (2018). Il palazzo del Gran Maestro di Rodi (Grecia): fra restauro, ricostruzione e valorizzazione. In S.R. Marrotta Anna (a cura di), 8_Defensive Architecture of the Mediterranean (pp. 869-875).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
FORTMED 2018 _R. Scaduto.pdf

accesso aperto

Descrizione: Il file contiene, la copertina, l'indice, il saggio Il Palazzo del Gran Maestro di Rodi (Grecia): fra restauro, ricostruzione e valorizzazione e e il retro copertina
Dimensione 4.18 MB
Formato Adobe PDF
4.18 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/325907
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact