Il saggio è l’esito di un’approfondita ricerca sull’architetto palermitano Alessandro Emmanuele Marvuglia (1771-1845), figlio del più noto Giuseppe Venanzio (1729-1814). La ricerca ha consentito di inquadrare l’importante personalità in maniera molto più ampia di come non si sia stato fatto fino ad allora, così da valutare la caratura del personaggio anche nell’ambio del processo di diffusione della cultura neoclassica a partire dalle accademie romane, come quella della Pace di cui il Marvuglia fu un protagonista. La revisione del materiale bibliografico alla luce di documentazione archivistica inedita (tra cui numerosi disegni autografi) ha dato luogo anche ad alcune novità tra le quali i dati anagrafici, che erano ancora incerti o inesatti, e a comprendere meglio la fase formativa del Marvuglia (di cui si è fissato l’arco cronologico non ancora noto), dovuta all’importante ausilio dell'architetto francese Dufourny, anche in ragione di evidenti indizi che lasciano pensare ad una chiara adesione alla massoneria sia del padre che del figlio. In sostanza il ruolo di Alessandro Emmanuele Marvuglia inizia con questo contributo a prendere un corpo maggiore rispetto alla tradizionale letteratura che lo volevano costretto sotto l’ombra paterna, cosa certa da alcuni punti di vista ma non così soffocante.

Palazzotto, P. (2007). Alessandro Emmanuele Marvuglia (1771-1845). In A. Cipriani, G.P. Consoli, S. Pasquali (a cura di), Contro il Barocco. Apprendistato a Roma e pratica dell’architettura civile in Italia (1780-1820) (pp. 438-446). ROMA : Campisano editore.

Alessandro Emmanuele Marvuglia (1771-1845)

PALAZZOTTO, Pierfrancesco
2007

Abstract

Il saggio è l’esito di un’approfondita ricerca sull’architetto palermitano Alessandro Emmanuele Marvuglia (1771-1845), figlio del più noto Giuseppe Venanzio (1729-1814). La ricerca ha consentito di inquadrare l’importante personalità in maniera molto più ampia di come non si sia stato fatto fino ad allora, così da valutare la caratura del personaggio anche nell’ambio del processo di diffusione della cultura neoclassica a partire dalle accademie romane, come quella della Pace di cui il Marvuglia fu un protagonista. La revisione del materiale bibliografico alla luce di documentazione archivistica inedita (tra cui numerosi disegni autografi) ha dato luogo anche ad alcune novità tra le quali i dati anagrafici, che erano ancora incerti o inesatti, e a comprendere meglio la fase formativa del Marvuglia (di cui si è fissato l’arco cronologico non ancora noto), dovuta all’importante ausilio dell'architetto francese Dufourny, anche in ragione di evidenti indizi che lasciano pensare ad una chiara adesione alla massoneria sia del padre che del figlio. In sostanza il ruolo di Alessandro Emmanuele Marvuglia inizia con questo contributo a prendere un corpo maggiore rispetto alla tradizionale letteratura che lo volevano costretto sotto l’ombra paterna, cosa certa da alcuni punti di vista ma non così soffocante.
Settore L-ART/04 - Museologia E Critica Artistica E Del Restauro
Settore L-ART/02 - Storia Dell'Arte Moderna
Palazzotto, P. (2007). Alessandro Emmanuele Marvuglia (1771-1845). In A. Cipriani, G.P. Consoli, S. Pasquali (a cura di), Contro il Barocco. Apprendistato a Roma e pratica dell’architettura civile in Italia (1780-1820) (pp. 438-446). ROMA : Campisano editore.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Alessandro Emmanuele Marvuglia

accesso aperto

Dimensione 6.47 MB
Formato Adobe PDF
6.47 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/32532
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact