Il “metodo-stile” di Roberto Longhi e le sue ascendenze contemporanee