Da 'acromatizzare' a 'zonizzare': vantaggi della riflessione sulla segmentazione morfologica