La contraddizione non costituisce per Adorno l'essenza del reale, ma il prodotto dell'inevitabile parvenza radicata nel pensiero identificante e nella sua pretesa di inglobare la totalità del reale.

Cicatello, A. (1998). La tesi critica dello "Schein" nella dialettica negativa di Th. W. Adorno. GIORNALE DI METAFISICA, XX(3), 335-354.

La tesi critica dello "Schein" nella dialettica negativa di Th. W. Adorno

Cicatello, A
1998-01-01

Abstract

La contraddizione non costituisce per Adorno l'essenza del reale, ma il prodotto dell'inevitabile parvenza radicata nel pensiero identificante e nella sua pretesa di inglobare la totalità del reale.
1998
Settore M-FIL/01 - Filosofia Teoretica
Cicatello, A. (1998). La tesi critica dello "Schein" nella dialettica negativa di Th. W. Adorno. GIORNALE DI METAFISICA, XX(3), 335-354.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La tesi critica dello Schein.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: pdf dell'articolo
Dimensione 1.56 MB
Formato Adobe PDF
1.56 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/283787
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact