L'afflusso sempre maggiore di migranti costituisce una sfida ai sistemi di Welfare occidentali, a partire dalle questioni poste dalla pressione che esercitano sui servizi pubblici, fino ad arrivare all'impatto che hanno sulla identità nazionale e sulla coesione sociale, e dunque su possibili cambiamenti demografici che ridisegnano gli equilibri culturali dei territori. I mutamenti che interessano il sistema di Welfare e dei servizi per i minori e le famiglie sono l'oggetto principale della ricerca internazionale "Child Welfare Systems and Migrant Children. A Cross Country Study of Policies and Practices" avviata nel 2012 da docenti in sociologia e servizio sociale appartenenti all'Università di Bergen, alla Royal Halloway University di Londra e all'Emmanuel College di Boston, che hanno poi cooptato colleghi di altri Paesi del mondo, fino ad arrivare ad un totale di 11 nazioni (Australia, Canada, Inghilterra, Estonia, Finlandia, Italia, Norvegia, Spagna, Olanda e USA). L'obiettivo che i ricercatori si sono prefissati è stato quello di partire dalla comparazione delle politiche e delle pratiche, studiando le interazioni tra il welfare per i minori e i servizi aperti ai migranti, per arrivare a estrarre gli elementi più rilevanti e le questioni più urgenti rispetto al tipo e alla qualità dei servizi offerti, ai percorsi di tutela previsti, alla formazione dei professionisti e, in particolare, alle competenze interculturali possedute o meno dagli assistenti sociali.

Di Rosa RT, G.G. (2017). Politiche migratorie, sistemi di Welfare e minori migranti: una ricerca internazionale. In Marzo P (a cura di), Accoglienze provvisorie (pp. 45-70). La Meridiana.

Politiche migratorie, sistemi di Welfare e minori migranti: una ricerca internazionale

Di Rosa RT
;
Gucciardo G
;
Argento G
2017

Abstract

L'afflusso sempre maggiore di migranti costituisce una sfida ai sistemi di Welfare occidentali, a partire dalle questioni poste dalla pressione che esercitano sui servizi pubblici, fino ad arrivare all'impatto che hanno sulla identità nazionale e sulla coesione sociale, e dunque su possibili cambiamenti demografici che ridisegnano gli equilibri culturali dei territori. I mutamenti che interessano il sistema di Welfare e dei servizi per i minori e le famiglie sono l'oggetto principale della ricerca internazionale "Child Welfare Systems and Migrant Children. A Cross Country Study of Policies and Practices" avviata nel 2012 da docenti in sociologia e servizio sociale appartenenti all'Università di Bergen, alla Royal Halloway University di Londra e all'Emmanuel College di Boston, che hanno poi cooptato colleghi di altri Paesi del mondo, fino ad arrivare ad un totale di 11 nazioni (Australia, Canada, Inghilterra, Estonia, Finlandia, Italia, Norvegia, Spagna, Olanda e USA). L'obiettivo che i ricercatori si sono prefissati è stato quello di partire dalla comparazione delle politiche e delle pratiche, studiando le interazioni tra il welfare per i minori e i servizi aperti ai migranti, per arrivare a estrarre gli elementi più rilevanti e le questioni più urgenti rispetto al tipo e alla qualità dei servizi offerti, ai percorsi di tutela previsti, alla formazione dei professionisti e, in particolare, alle competenze interculturali possedute o meno dagli assistenti sociali.
Settore SPS/07 - Sociologia Generale
Di Rosa RT, G.G. (2017). Politiche migratorie, sistemi di Welfare e minori migranti: una ricerca internazionale. In Marzo P (a cura di), Accoglienze provvisorie (pp. 45-70). La Meridiana.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Accoglienze provvisorie.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: articolo
Dimensione 8.34 MB
Formato Adobe PDF
8.34 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10447/278291
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact