Fairness in the decisions and actions of the Public Administrations is, today, a general principle of the European Union Law and of National Law and, in particular, the object of a fundamental human right. The 41st Art. of the Charter of Fundamental Rights of the European Union proclaims, for the first time, the right to good administration and defines it as every persons’ right to have his or her affairs handled impartially, fairly and within a reasonable time. The aim of this work is to specify the legal meaning of a Public Administrations’ fairness, in light of both theories and case-law enforcements.

La pretesa del soggetto privato di essere trattato in modo “equo” dall’autorità pubblica è considerata un diritto fondamentale della persona, secondo l’art. 41 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, e, come tale, costituisce un principio generale del diritto europeo e del diritto interno, al quale l’azione amministrativa si deve conformare. Se ne deve, tuttavia, precisare il significato, non sussistendo una definizione normativa dell’equità, che rimane un concetto giuridico indeterminato, sebbene strettamente collegato ai valori della giustizia sociale. E ciò, allo scopo di comprendere, alla luce delle teorizzazioni dottrinarie e delle applicazioni giurisprudenziali, in che modo l’equità possa e debba incidere sui percorsi decisionali dell’amministrazione, tenuta a curare ed a contemperare nel migliore dei modi gli interessi della collettività e del singolo.

Celone, C. (2017). Il valore dell’equità nell’amministrazione pubblica. DIRITTO E PROCESSO AMMINISTRATIVO, 11(2), 651-670.

Il valore dell’equità nell’amministrazione pubblica

CELONE, Cristiano
2017

Abstract

La pretesa del soggetto privato di essere trattato in modo “equo” dall’autorità pubblica è considerata un diritto fondamentale della persona, secondo l’art. 41 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, e, come tale, costituisce un principio generale del diritto europeo e del diritto interno, al quale l’azione amministrativa si deve conformare. Se ne deve, tuttavia, precisare il significato, non sussistendo una definizione normativa dell’equità, che rimane un concetto giuridico indeterminato, sebbene strettamente collegato ai valori della giustizia sociale. E ciò, allo scopo di comprendere, alla luce delle teorizzazioni dottrinarie e delle applicazioni giurisprudenziali, in che modo l’equità possa e debba incidere sui percorsi decisionali dell’amministrazione, tenuta a curare ed a contemperare nel migliore dei modi gli interessi della collettività e del singolo.
Settore IUS/10 - Diritto Amministrativo
Celone, C. (2017). Il valore dell’equità nell’amministrazione pubblica. DIRITTO E PROCESSO AMMINISTRATIVO, 11(2), 651-670.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2017_Equità amm_Dir e proc amm.pdf

Solo gestori archvio

Descrizione: Articolo
Tipologia: Versione Editoriale
Dimensione 1.58 MB
Formato Adobe PDF
1.58 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10447/239337
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact