Le ragioni del bene tra gratuità e contingenza