Il diritto di difesa tra effettività e necessità: il garantismo prevale nella lettura interpretativa delle sezioni unite